logo

Standout è una Web Agency di Roma nata dall’esperienza di professioniste che da anni operano nel digital e nel blogging. Mettiamo a disposizione studi, competenze e background eterogenei, riuscendo cosí ad offrire soluzioni creative e complete nel settore del marketing online.

Via dei Campi Flegrei, 3 00141 Roma

(+39) 333 4945024

info@standoutfashionproject.com

P.IVA 11071771007

Seguici
Facebook
Twitter
Instagram
Classifiche Fashion Blogger

Classifiche fashion blogger: quanto influenzano le scelte delle aziende?

Sul tema “Classifiche Fashion Blogger” si é detto, parlato, sparlato, commentato molte volte.

Come al solito, e com’é giusto che sia, quando i Fashion Blogger sono chiamati in causa, incasellati, catalogati, e (passatemi il termine) giudicati da qualcuno che non sia il popolo della rete, ci si pongono molte domande e si scatenano diverse osservazioni (leggi polemiche).

“Perché sono in classifica? Perché sono stato escluso? Perché sono ai primi posti? E soprattutto… Cosa comporta nella mia web reputation (ndr, che per un blogger costituisce uno dei principali pilastri nel proprio lavoro)?!”

Tra i mille post letti e scritti, gli status e i commenti, quello che effettivamente manca sulla rete in questo caso, é un’altra voce, che dovrebbe essere altrettanto interessata al tema, ma che di solito latita amplificando i dubbi: questa voce, é quella delle aziende.

La domanda è: quanto le Classifiche dei Fashion Blogger influenzano le scelte degli influencer per le collaborazioni? Quanto sono importanti? La risposta è: probabilmente poco, molto poco. O almeno così dovrebbe essere.

Entriamo nel merito. Ci sono tre punti fondamentali che un Digital Pr o chiunque si occupi di Web Communication, deve tenere in considerazione quando ha scelto la strada “Blogger” per comunicare l’Azienda che rappresenta sulla rete:

1 – PER SCEGLIERE IL GIUSTO BLOGGER CON CUI COLLABORARE BISOGNA CONSIDERARE FATTORI OGGETTIVI.

E cioè, se rappresento e lavoro per un marchio, occupandomi della comunicazione DEVO necessariamente conoscere meglio di chiunque il target di riferimento e i potenziali clienti, quindi, quando sceglierò un Blogger piuttosto che un altro, non sarà perchè mi sta simpatico, è un/una amico/a ma solo perchè ritengo che il suo Target di lettori corrisponde esattamente a quello dei miei potenziali clienti. Numeri, follower, grandezze, contano poco: l’importante è l’utente a cui si sta parlando, attraverso l’Influencer. E questi sono dati oggettivi che si ottengono con lo studio della rete e delle web personalities che la abitano.

Le classifiche attualmente in circolazione non sono oggettive, ma eccessivamente soggettive. E questo fa di loro un parametro indicativo e quindi poco utile.

2 – PER SCEGLIERE IL GIUSTO BLOGGER CON CUI COLLABORARE BISOGNA VALUTARE TUTTA LA BLOGSFERA DI QUEL SETTORE

Vedi sopra. Ovvero studiare, leggere, conoscere, capire la linea editoriale di ognuno, anche quando sembra semplice e poco studiata (ma vi assicuro, non lo è affatto). Dunque, escludere dalle Classifiche alcuni Blogger perchè troppo famosi o troppo poco popolari, perchè inclusi in una casa editrice o in una concessionaria pubblicitaria, o per qualsiasi altro motivo, fa di queste classifiche uno strumento non valido al fine delle scelte aziendali.

Anzi, in alcuni casi, l’esclusione dalla Classifica non vuol dire “poca professionalità e competenza” ma vuol dire esattamente il contrario: il Blogger in questione è talmente bravo, che ne ha fatto un lavoro.

3 – LA CLASSIFICA CONOSCE LA RETE MA NON CONOSCE LA TUA BRAND IDENTITY E IL TUO SETTORE

E qui si chiude il cerchio. Un numero ristretto di personalità inserite, corrisponde ad una scarsa possibilità di scelta. Che sulla rete non è mai positiva.

Il web è immenso e pieno di opportunità, limitare in una lista chiusa solo alcuni dei suoi “abitanti” vuol dire chiudere un cerchio che invece dovrebbe restare aperto in linea continua. In un mercato in continua evoluzione, in un luogo virtuale in cui le idee corrono così veloci che la popolarità può “salire” da un giorno all’altro, creare una classifica chiusa vuol dire escludere e limitare le possibilità di chi deve scegliere un influencer per la propria Azienda.

PER CONCLUDERE:

Le varie Classifiche Fashion Blogger costituiscono sicuramente un’interessante specchio della realtà del web.

Si possono studiare, prendere come spunto, osservare, ma di certo non dovrebbero costituire il metro di un Digital Pr o di qualunque altro Communication Specialist per scegliere come impostare una collaborazione e soprattutto con chi.

E se i vostri addetti stampa si fidano ciecamente, allora forse la domanda da farsi è un’altra… Ma di questo parleremo nel prossimo post!

Potrebbe anche interessarti: quando un profilo Instagram può definirsi pregno di personalità e perché