Tre cose che ha imparato la moda con il Covid-19 – Parte 1

Tre cose che ha imparato la moda con il Covid-19 – Parte 1

Tre cose che ha imparato la moda in tempo di Covid-19 (e che devi assolutamente sapere)

Parte 1 – L’importanza dell’ Online: Social, E-Commerce e Vendite

Dalle grandi crisi e dalle difficoltà emergono sempre nuove idee, opportunità, modi di pensare e agire nel business.

Non mi stancherò mai di dirlo, e chi mi conosce bene sa che l’approccio che applico quotidianamente al mio metodo di lavoro, è quello di innovare, anche con piccoli esperimenti e anche correndo il rischio, a volte, di fallire e di sbagliare.

Questo è l’unico modo che abbiamo per imparare e la vera capacità sta sempre nel cercare le aree di miglioramento, quelle che ci permettono di capire cosa può funzionare meglio.

Siamo alla tanto attesa, desiderata, sperata Fase 2 e tutti coloro che operano nel settore della Moda e del Beauty dovrebbero portare nel proprio bagaglio tre preziose lezioni.

Scopriamo insieme quali sono in una serie di tre articoli (questo è solo il primo), osservando alcune azioni messe in campo per i clienti della nostra agenzia, che hanno ottenuto risultati positivi e hanno fatto crescere brand awareness, potenziali clienti e vendite.

 

Tre cose che ha imparato la moda in tempo di Covid-19

Numero 1: Mai più senza l’online

Se qualcuno aveva ancora qualche dubbio, la Pandemia ha spazzato ogni resistenza: ciò che resta attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, è Internet.

In questo periodo di chiusura forzata tutti coloro che si trovano a gestire un business nel settore della Moda e della Bellezza hanno avvertito la necessità di rivedere i loro modelli; in particolare:

  • chi vende un prodotto ha fatto i conti con la necessità impellente di sviluppare e ampliare l’e-commerce. Quale che dato? Secondo una ricerca di Stackline.com alcuni settori, tra cui Colori per Capelli (+115%) e Skin Care (+99%) hanno visto incrementi di vendite da capogiro;
  • molto spesso, ci si è trovati a dover re-inventare la propria offerta: se le vendite di abbigliamento e accessori sono state decisamente in calo in questo periodo di “clausura”, è vero anche che chi è riuscito a sviluppare velocemente nuovi prodotti (vedi la produzione di mascherine, la personalizzazione di tappetini per lo yoga, etc) ha limitato l’impatto negativo.

Potrebbe apparire difficile, se si tratta di servizi e invece non lo è.

 

Un esempio pratico? Meglio due, facciamo tre.

moda-corona-virus

SETTORE BEAUTY

Con Federico Faragalli, hairstylist e imprenditore della bellezza, noi di Stand Out abbiamo fatto fronte come per tutti gli addetti al settore a una sospensione delle attività. Sin da subito, la priorità assoluta ci è sembrata quella di non far sentire sole e trascurate le clienti; per questo motivo abbiamo creato:

 

  • una storia in evidenza dove due volte a settimana sono state pubblicate ricette di hair care da fare a casa (rigorosamente Natural, come la sua Filosofia) “interpretate” dalle collaboratrici dello staff;
  • dirette LIVE su Instagram, dove Federico ha consigliato i migliori prodotti da acquistare online oppure al supermercato, come applicarli e come limitare eventuali danni dovuti dall’inesperienza;
  • un servizio di consulenza telefonica personalizzata e invio kit colore fatto ad hoc per la cliente, con consegna a domicilio.

 

Il progetto ha ottenuto ottimi riscontri in termini di visibilità (per citare un dato, Engagement Rate sui post video Instagram passato da una media del 2% ad una media del 6% e un aumento di visualizzazione stories che ha toccato il +50%) e ha coinvolto un aumento della rivendita dei prodotti.

 

SETTORE WEDDING

Nel corso del nostro programma di consulenze gratuite (puoi leggere di cosa di tratta qui) abbiamo supportato diversi addetti al settore wedding: seppure la sensazione iniziale fosse quella del “disastro” visto il rimandare della gran parte delle cerimonie previste per il secondo e terzo trimestre del 2020, mettendo in campo una serie di iniziative, abbiamo scoperto che:

 

  • esistono coppie che non rinunceranno a sposarsi e lo faranno in forma privata quando sarà possibile: molti di loro sfrutteranno questa occasione per concedersi un matrimonio ricco di dettagli e personalizzazioni, investendo più budget su abiti, accessori, decorazioni;
  • alcune coppie che non avevano previsto la figura del wedding planner, hanno invece avuto bisogno di una sorta di “kit di sopravvivenza” e quindi di un professionista del settore per rimandare la cerimonia, contrattando con i fornitori e gestendo le criticità organizzative e acquistando questo servizio come consulenza;

 

Anche in questo caso, attivando alcune piccole promozioni, si è riusciti a vendere servizi e prodotti sulla stagione del 2021.

 

 

SETTORE FASHION

Abbiamo incontrato il brand Annagiulia Firenze per una serie di “destinate e fortunate circostanze” e abbiamo da subito amato alla follia il loro prodotto e il loro approccio al cliente: non basta realizzare capi preziosi e totalmente Made in Italy sul mercato di oggi, ma quando a questa componente tecniche si aggiunge una sensibilità fuori dalle righe nella cura della cliente e nella volontà di realizzare i suoi desideri, allora si può dire di fare qualcosa di decisamente unico.

L’idea portata avanti da questo marchio ha visto l’approccio a un accessorio centrale dell’epoca Covid-19, la mascherina, che tuttavia viene lasciata “tecnicamente” nella produzione agli esperti del settore e viene re inventata e impreziosita grazie al copri-mascherina in puro cotone e seta, con fantasie e texture iper fashion.

Il risultato? La prima limited edition con 6 fantasie è andata SOLD OUT in soli 3 giorni.

 

 

E Stand Out?

Possiamo dire di non essere state mai così attive e creative, di aver dato vita velocemente a nuovi progetti e strategie, di aver incontrato nuove realtà e di non aver mai ceduto il passo a noia, preoccupazione e scoraggiamento.

Fino al 1 Giugno sarà ancora possibile accedere al nostro programma di consulenze gratuite, prenotandosi direttamente sulla Pagina Facebook.

Vi diamo appuntamento alla prossima parte di questo articolo, che avrà come tema la seconda COSA CHE HA IMPARATO LA MODA IN TEMPO DI COVID-19 – E CHE DEVI ASSOLUTAMENTE SAPERE –: L’importanza dei Content Creators.

 

See you Soon!

No Comments

Post a Comment